Romania News
Istituto nazionale per il Commercio Estero (ICE) Ufficio di Bucarest
Tel. +40 21 2114240, Fax. +40 21 2100613, e-mail: bucarest@ice.it
 Informazioni utili sulla Romania
Costi di inserimento nel mercato

COSTO PER LA COSTITUZIONE DI UNA SOCIETÀ

Per la costituzione di una Srl, attualmente la forma più diffusa, le pratiche possono essere espletate dagli uffici legali delle Camere di Commercio territoriali. Il costo è di circa 300 Euro per le spese di registrazione e di circa 500 Euro per l’onorario del professionista che si occupa del contratto di costituzione della società. Ai fini della registrazione di una società è obbligatorio il versamento del capitale sociale, il cui ammontare minimo prescritto é di:

- 200 RON (circa 45 Euro) per le Società a Responsabilità Limitata (anche a socio unico oppure massimo 50 soci); il capitale è diviso in quote sociali uguali di valore non inferiore a 10 lei  cioè circa 2,3 euro / quota.

- 90.000 RON (Il Governo potrà modificare, almeno una volta ogni due anni, il valore minimo del capitale sociale, tenendo conto del corso di cambio, in modo che questo totale rappresenti l’equivalente in lei della somma di 20.200 euro) per le Società per Azioni, con un numero minimo di soci due (2).

Le pratiche per la costituzione di una società possono essere effettuate anche da avvocati o commercialisti locali ad un costo superiore, da contrattare in base alle diverse esigenze.

 

PUBLIC UTILITIES

- prezzo medio dell’energia elettrica per i consumatori industriali: 0,0904 euro/kW/h (dati 2013, Eurostat)

- prezzo medio del gas per i consumatori industriali: 5,7502 euro/GJ (dati 2013, Eurostat)

- prezzo medio dell’acqua potabile – circa 1.037 €/1000 m³ (prezzi senza IVA società Apa Nova Bucarest).

 

ALTRI COSTI:

Benzina/ Gasolio (Diesel): 1,40 – 1,50 Euro / litro

   

COSTI PER IL PERSONALE

Stipendio mensile netto per segretaria bilingue: 350 Euro circa;

Costo interprete: 100 – 150 Euro al giorno.

 

Secondo i dati riportati dall’Istituto romeno di Statistica, nel mese di dicembre 2018 lo stipendio lordo medio mensile per dipendente è stato di 4.938 lei (pari a circa 1.060 Euro) mentre lo stipendio netto medio mensile di 2.957 lei (pari a circa 635 Euro), in aumento del 5,9% sul mese precedente. I valori netti medi degli stipendi più alti sono stati registrati nel settore IT (circa 1.480 euro) mentre i più bassi nel settore alberghiero e della ristorazione (circa 355 euro).

Rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente lo stipendio netto medio mensile di dicembre 2018 ha registrato un aumento del 12,5%. L’indice di guadagno reale rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente è stato del 108,9%.
 
Lo stipendio minimo lordo garantito è aumentato tramite la Decisione del Governo nr.937/2018 dal gennaio 2019 da 1.900 a 2.080 lei al mese (446 euro circa), per un orario medio di lavoro di 166,66 ore/mese, pari ad un valore di 12,48 lei/ora (2,68 euro/ora circa). Nello stipendio non sono inclusi i bonus e altri incentivi. Ciò significa un aumento del salario minimo netto da 1.162 lei a 1.263 lei. Inoltre, il salario minimo lordo è stato aumentato a 2.350 lei (505 euro circa) per i dipendenti laureati e per quelli con 15 anni di anzianità di lavoro. Il nuovo salario minimo netto per queste categorie di impiegati sarà di 1.413 lei, il 20% in più rispetto al precedente stipendio.
Inoltre, i salari per gli operai del settore costruzioni sono aumentati dal 1° gennaio 2019 a 3.500 lei lordi (circa 750 euro). 
 
 
Nel 2017 il Governo ha approvato la modifica con decorrenza dal gennaio 2018 tramite l’Ordinanza d’urgenza del Codice Fiscale con la quale i contributi sociali del datore di lavoro sono passati a carico del dipendente, le imposte sui redditi ed i contributi sociali totali sono state ridotte dal 16% al 10% e il contributo al IIo Pilastro delle pensioni (sistema privato delle pensioni per le persone con età fino a 35 anni) è stato anche esso ridotto dal 5,1% al 3,75%.
 

(*cambio medio del 2018: 1 Euro = 4,6535 Lei)

 

MERCATO IMMOBILIARE

Secondo il sito www.imobiliare.ro, nella capitale romena, al mese di maggio 2016, il prezzo medio degli appartamenti era di cca. 1.125 euro al mq, mentre a Costanza il prezzo medio degli appartamenti era di circa 956 euro al mq.

 

Costi di affitto per abitazioni ed uffici:

 

Il costo orientativo medio per l’affitto di uffici a Bucarest è di15-20 euro/mq/mese.

 

I costi di affitto delle case:

- appartamenti da 120-250 mq:     500 – 3000 euro/mese

- ville da 250-600 mq:                2000 - 9000 euro/mese

(i prezzi variano a seconda delle zone)

 

Siti utili settore immobiliare:

http://www.timon.ro (Salone Immobiliare Nazionale)

http://www.arai.ro/ (Associazione Romena delle Agenzie Immobiliari)

http://www.unim.ro/ (Unione Nazionale Immobiliare)

http://www.colliers.com/Country/Romania/?lang=en (Agenzia Immobiliare Colliers International)

 

TARIFFE ALBERGHIERE:

Varia per una singola da 60 euro in un albergo a tre stelle ai 100-200 euro in un albergo a cinque stelle (es. Hilton-Marriott).

Copyright - Istituto Nazionale per il Commercio Estero (ICE) - Ufficio di Bucarest